Tu sei qui
Home > Secondo Piano > Canicattì: presentato in libro “il quadrato magico” di Rino Cammilleri

Canicattì: presentato in libro “il quadrato magico” di Rino Cammilleri

imageimageHa attraversato la storia dell’Occidente. Ha affascinato uomini di tutte le fedi. Cosa significa il testo enigmatico comparso per la prima volta a Pompei? È stato ritrovato su una colonna della Grande Palestra di Pompei, su rovine romane presso Budapest e sull’Eufrate, su manoscritti medievali, su papiri e amuleti copti ed etiopici, sulle pareti di decine di chiese europee; usato per guarire i cani idrofobi, come talismano dagli alchimisti, considerato simbolo satanico o semplice gioco enigmistico, da duemila anni non smette di incuriosire e affascinare. Anagrammando tutte le lettere si ottiene per due volte Pater Noster e le due A e O che avanzano equivalgono alle parole di Cristo “Io sono l’Alfa e l’Omega”. Dunque il Quadrato deve essere un simbolo cristiano: ma com’è possibile allora che fosse presente a Pompei prima della disastrosa eruzione del 79 d.C.? Per la prima volta in Italia, Rino Cammilleri fa la storia del Quadrato e degli sconcertanti interrogativi che pone, svelandone la miniera di simboli, correlazioni, significati, rapporti numerici. Un’indagine rigorosa, stupefacente e avvincente, com’è stata definita da diversi lettori.

Loading...

Rino Cammilleri ha presentato ieri sera presso il circolo del nobili di Corso Umberto a Canicattì il suo libro dal titolo “il quadrato magico”. Come lui stesso afferma in un’intervista al Corriere Agrigentino : essendo un giornalista e avendo scritto sempre sulle pagine di cultura, ho accumulato un po’ di materiale. Nessuno aveva scritto del quadrato magico e così ho pensato di farlo io. 

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su