Tu sei qui
Home > Politica > Sommatino: consiglio straordinario e solidarietà al sindaco Sanfilippo dopo l’intimidazione

Sommatino: consiglio straordinario e solidarietà al sindaco Sanfilippo dopo l’intimidazione

imageSommatino. Consiglio comunale straordinario stamattina a Sommatino dopo l’atto intimidatorio subito dal sindaco Crispino Sanfilippo a cui sabato è stato incendiato il portone del suo studio. La giornata è stata aperta dal corteo degli studenti dell’Istituto comprensivo “Nino Di Maria” di Sommatino e Delia che dalla scuola media hanno raggiunto il Municipio dove, convocato e presieduto da Salvatore Letizia, si è svolto un consiglio comunale dove bambini, consiglieri e istituzioni varie hanno espresso la solidarietà a Sanfilippo anche se non sono mancati i momenti di tensione.

Loading...

Dopo il minuto di silenzio in ricordo delle vittime degli attentati di Parigi, il primo a prendere la parola è stato proprio il presidente Salvatore Letizia che ha parlato di “Vile atto criminoso che ha offeso l’intera popolazione. Le fiamme non hanno soltanto bruciato una porta ma hanno oltraggiato la dignità e l’onestà della nostra gente. Ai vigliacchi che hanno attuato il loro disegno criminale e intimidatorio voglio dire con estrema chiarezza che non ci piegheremo ai loro vergognosi ricatti perché in noi è la forza e la consapevolezza di essere parte e dalla parte del giusto, della gente che lavora, che soffre, che affronta le proprie difficoltà”.

Nel celebrare “l’onestà e la rettitudine dell’operato” del sindaco, Letizia ha affermato: “Sappiano i responsabili che lo sdegno è generale come è testimoniato da tutti gli attestati di stima avuti dai cittadini di ogni età e appartenenza sociale e da parte delle istituzioni a tutti i livelli a testimonianza della stima di cui gode il nostro primo cittadino”. Ma il presidente del consiglio ha definito “fuori luogo gli attestati di stima arrivati da quelle forze politiche che con il loro comportamento terroristico nei confronti delle istituzioni hanno moralmente messo nelle mani di qualche vigliacco la bottiglia incendiaria”.

Al consiglio erano presenti anche il sindaco e il presidente del consiglio di Delia Gianfilippo Bancheri e Tony Di Caro. Queste le parole di Bancheri: “Quanto successo rappresenta una brutta pagina per tutti noi che amministriamo e voglio esprimere la mia vicinanza all’amico Crispino prima che al sindaco. Infatti ci sono momenti in cui bisogna mettere da parte la politica e pensare alle persone. Oggi fare il sindaco è il ruolo più difficile dopo quello del genitore perché non possiamo accontentare tutti e bisogna dire no. Anche io – ha raccontato – ho subito ricatti e sono stato posto sotto vigilanza  ma non mi sono arreso e non ci dobbiamo arrendere perchè vorrebbe dire darla vinta a chi ricatta e a chi vive fuori dalla legalità”. Quindi Bancheri ha invitato tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, a tenere i toni bassi per non inasprire il clima politico delle varie realtà.

Il presidente del consiglio di Delia Tony Di Caro ha sottolineato ha sottolineato “L’importanza della presenza delle scuole perché è fondamentale l’educazione alla legalità”. Quindi stigmatizzando quello che ha definito un “Atteggiamento mafioso” ha espresso solidarietà “All’amico, al sindaco, al Comune e ai ragazzi che devono crescere in un ambiente sano”.

Anche il dirigente scolastico Agata Rita Galfano ha parlato di “Gesto mafioso” e spiegato come “la scuola non poteva mancare perché è qui che si formano le coscienze. Oggi più che mai – ha aggiunto – le istituzioni devono essere vicine  e noi esprimiamo la nostra solidarietà al sindaco Sanfilippo”. Lo stesso hanno fatto i baby sindaci di Sommatino e Delia, Giorgia Curto e Manuel Di Pasquale, e la baby presidente del consiglio Cheope Di Prima.

Diversi consiglieri comunali hanno preso la parola durante la seduta e cioè Croce Renna, Giusi Auria, Leonardo Burgio, Giuseppe Galante, Ignazio Indorato e Giuseppe Sammartino e che, seppur con pareri discordanti soprattutto quando si è parlato dell’eventuale responsabilità delle forze politiche, hanno espresso la loro solidarietà al sindaco Crispino Sanfilippo. In particolare Galante, esponente di Forza Italia, ha voluto chiarire che “Quanto successo, più che responsabilità della politica è responsabilità dell’ignoranza, della maleducazione che domina nella società odierna. Oggi possiamo parlare di anomia, assenza di valori, e di crisi sociale prima ancora che economica”.

Ultimo a prendere la parola è stato il sindaco Crispino Sanfilippo. In attesa del video integrale dell’intervento di Sanfilippo, vi riportiamo il commento del primo cittadino affidato alla sua pagina Facebook: “Una giornata che resterà dentro di me sempre. Un’attestazione di solidarietà immensa da parte delle scuole che attraverso il suo dirigente scolastico Rita Agata Galfano, i suoi docenti e sopratutto gli straordinari bambini dell’Istituto comprensivo di Sommatino e Delia hanno voluto regalare al sindaco per testimoniare ed inneggiare alla pace di fronte all’oltraggio subito. Una presa di coscienza sociale senza precedenti e questo grazie ai tanti cittadini onesti che non si piegano alla crudeltà. Attestazioni di affetto che sono proseguiti in consiglio comunale dove i gruppi politici presenti hanno incoraggiato il sindaco a non demordere e continuare il cammino intrapreso. Erano presenti anche il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri e il suo presidente del consiglio Tony Di Caro, il sindaco baby di Sommatino e Delia Giorgia Curto e Manuel Di Pasquale, il presidente del consiglio baby Cheope Di Prima. Una pagina importante che resterà sempre non solo nella mente ma anche nel cuore dei Sommatinesi e Deliani con i quali abbiamo tante cose in comune e da condividere. Mi ha colpito la consegna di disegni fattami dalla classe III D del plesso arcobaleno in cui hanno presentato la loro idea di pace. Ma la più bella consegna è stata la frase dei bambini che diceva così: Sindaco vogliamo aiutarti ad aggiustare la porta. Credo che non ha prezzo tutto questo. Siete davvero formidabili e speciali. Sono orgoglioso di voi”

 

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su