Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Tumore alla mammella. L’unità mobile dell’Asp a Canicattì e Licata per gli screening gratutiti

Tumore alla mammella. L’unità mobile dell’Asp a Canicattì e Licata per gli screening gratutiti

????????
Unità mobile per gli screening 

Al via il secondo turno di esami per la prevenzione del tumore alla mammella a Canicattì e Licata. Da qualche giorno l’unità mobile gel centro gestionale screening dell’Asp di Agrigento sosta all’interno del Poliambulatorio di via Pietro Micca e di quello licatese per dare la possibilità alle utenti di sottoporsi alla mammografia. L’accertamento è rivolto alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni.

Sono 400 le signore contattate dall’Azienda sanitaria Provinciale che ha inviato loro una lettera-invito con l’indicazione del giorno, dell’ora e del luogo in cui potere eseguire l’indagine. Qualora qualcuno non avesse ricevuto la lettera dell’Asp potrà consultare il sito internet del centro gestionale screening di Agrigento e stabilire con gli operatori una data in cui sottoporsi all’esame.

“Se la mammografia ha esito negativo – spiega il dottore Gaetano Geraci, Coordinatore Aziendale Piani di Prevenzione – le utenti riceveranno una lettera per ripetere l’esame tra due anni. Se, invece, la mammografia ha esito positivo le utenti riceveranno una lettera in cui saranno invitate a sottoporsi ad altri accertamenti, fino all’eventuale intervento chirurgico. Tutto sarà completamente gratuito e non dovranno attendere liste d’attesa. Anche a Licata in questi giorni è possibile effettuare lo screening per il cancro alla mammella. In tutta l’Asp abbiamo contattato 28mila donne”.

????????
ingresso unità mobile 

L’ASP di Agrigento, attraverso le attività di Screening, invita la popolazione target ad effettuare specifici test diagnostici per identificare precocemente l’insorgenza di un tumore.
Oltre alle mammografie, infatti, sono previsti i controlli per il carcinoma del colon retto e della cervice uterina. I primi sono rivolti a utenti di età compresa tra i 50 e i 69 anni, mentre i secondi alle donne dai 25 ai 64 anni.  Per la prevenzione del cancro al colon retto l’Asp si avvale delle farmacie presenti sul territorio, le quali forniscono gratuitamente agli utenti il kit per l’esame del sangue occulto nelle feci.

Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su