Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Canicattì > Canicattì ha rinnovato la tradizione di San Martino

Canicattì ha rinnovato la tradizione di San Martino

IMG-20151111-WA0022Canicattì – Grande festa, stamattina, negli istituti comprensivi della città. Prodotti tipici locali, addobbi colorati, castagne e zucche hanno animato i corridoi delle varie scuole.

Lunghe tavole imbandite con frutta fresca e secca, dolci, pane, salumi, carne, olive, vino, olio sono state allestite nelle scuole “Rapisardi”, “De Amicis”, “Padre Gioacchino La Lomia” e “La Carrubba”. Non potevano mancare i tipici “panini di San Martino” e la salsiccia, come vuole la tradizione popolare.

Attorno alle tavolate i piccoli studenti che col sorriso sulle labbra hanno celebrato san Martino, il santo che tagliò in due il proprio mantello per donarne metà a un povero seminudo incontrato per strada. I bambini hanno raccontato di essersi divertiti molto e avere condiviso momenti di spensieratezza insieme agli insegnanti e, laddove i cancelli sono stati aperti ai genitori, pure con mamma e papà.

Prima della festa, gli alunni sono stati impegnati in diverse attività per prepararsi all’iniziativa; hanno approfondito la figura di san Martino e il senso di questa ricorrenza. Hanno realizzato vari disegni sul santo, hanno dipinto e costruito con le loro mani piccoli lavori, tutti esposti stamattina.  A seguirli ci sono stati i docenti e soprattutto i genitori che hanno ritagliato un po’ di tempo dalle loro giornate per stare accanto ai figli.

Alla scuola materna di via Triste i piccoli studenti sono stati protagonisti di una sceneggiatura su san Martino e alla “De Amicis” è stato un successo il corso di cucina che ha impegnato gli alunni.

 

Galleria

Pubblicità Lirenas Gas

Ultime news

Su