Tu sei qui
Home > Cronaca e Attualità > Agrigento > Giubileo della Misericordia, il 13 dicembre l’apertura ad Agrigento

Giubileo della Misericordia, il 13 dicembre l’apertura ad Agrigento

1436508777778Manca poco meno di un mese all’apertura della prima Porta Santa a Roma e la diocesi di Agrigento si prepara per celebrare il Giubileo nelle parrocchie prescelte.

Loading...

L’avvio del giubileo diocesano si terrà il 13 dicembre, giornata in cui la Chiesa ricorda santa Lucia. Alle 17,30 appuntamento nella Concattedrale santa Croce di Villaseta, per la celebrazione solenne alla quale parteciperanno i sacerdoti, i diaconi e tre rappresentanti per ciascuna parrocchia. Lo annuncia don Rino Lauricella Ninotta, Direttore dell’ufficio Liturgico, il quale a breve renderà noto il programma completo dell’Anno della Misericordia nell’agrigentino.

A segnare l’apertura delle chiese giubilar
i nelle cinque zone pastorali di Agrigento – san Gerlando, padre Gioacchino, sant’Angelo, san Giacinto Ansalone e san Calogero – sarà la presenza della Croce che Papa Francesco ha donato alla Comunità di Lampedusa. L’arcivescovo, cardinale Francesco Montenegro, porterà il simbolo cristiano il 17 dicembre, nella Chiesa Madre di Palma di Montechiaro, il 18 dicembre, nella chiesa di Santa Chiara, a Canicattì, il 20 dicembre, nella Chiesa Madre di Santo Stefano Quisquina, il 21 dicembre, nella Chiesa Madre di Sciacca. Le celebrazioni si apriranno alle 18. Infine, il 17 gennaio 2016, don Franco, accompagnato da una delegazione diocesana, andrà sulla più grande delle Pelagie per consegnare la Croce donata dal Pontefice alla Comunità di Lampedusa.

Intanto, nell’attesa dell’elenco completo, Canicattì gioisce perché le chiese giubilari saranno due: la cappella dell’ospedale “Barone Lombardo” e il santuario della Madonna della Rocca, dove sono custodite le spoglie del venerabile padre Gioacchino La Lomia.

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su