Tu sei qui
Home > Cronaca Nera e Giudiziaria > Tragedia delle Maccalube. In tanti si costituiscono parte civile

Tragedia delle Maccalube. In tanti si costituiscono parte civile

maccalubeIl giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Gianfranca Infantino, ha dovuto rinviare l’udienza del processo sulla tragedia della riserva delle maccalube viste le tante costituzioni come parte civile.

Loading...

La vicenda risale al settembre 2014 e costò la vita a Laura e Carmelo Mulone, due fratelli di 7 e 9 anni, che morirono a causa di un’esplosione di vulcanelli mentre stavano facendo una passeggiata insieme al padre.

Nel processo si sono costituti parte civile i genitori, i nonni, lo zio, il Comune di Aragona, la Regione Sicilia, il Codacons, il comitato “Io genitore”, l’associazione “Codice Ambiente”, l’associazione onlus “Codici Sicilia”.

Nel processo sono imputati per omicidio colposo plurimo Domenico Fontana (direttore della riserva aragonese), Daniele Gucciardo (operatore della riserva), Francesco Gendusa (dirigente regionale responsabile delle aree protette).

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su