Tu sei qui
Home > Cronaca Bianca > Delia. Riflessioni sulla lettera pastorale durante l’Ottavario dei defunti

Delia. Riflessioni sulla lettera pastorale durante l’Ottavario dei defunti

vescovo russottoDelia. Da ieri sera e fino a giorno 12, in occasione dell’Ottavario dei defunti, nella chiesa Madre – Santa Maria Loreto di Delia si rifletterà sulla lettera pastorale del Vescovo di Caltanissetta Mons. Mario Russotto dal titolo “Misericordias Domini. Va’ in pace e non peccare più”.
La lettura e la riflessione, durante le omelie, saranno guidate da don Carmelo Carvello e don Mario Audino che, giorno dopo giorno, si soffermeranno su alcuni passaggi di questa lettera dedicata “A tutte le donne, usate, abusate, violate nella loro dignità. Ad ogni donna alla cui misericordia si deve la vita degli uomini”.
La lettera di Monsignor Russotto, come spiegatoci da don Carmelo Carvello, presenta due pagine evangeliche e cioè quella dell’adultera e del famoso passo “Chi è senza peccato scagli la prima pietra” e quella sulla prostituta che nella casa del fariseo lava i piedi a Gesù. Da qui il Vescovo offre una riflessione sulla “Misericordia” riflettendo anche sulla quinta beatitudine (“Beati i misericordiosi”) e riprendendo il tema del prossimo Giubileo.
Il tutto offrendo uno spaccato della società odierna dove domina la violenza e la vendetta prevale su valori quali il perdono e appunto la misericordia.

Loading...

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su