Tu sei qui
Home > Attualità > Due Novembre: le commemorazioni a Canicattì, Naro, Delia e Camastra. FOTO

Due Novembre: le commemorazioni a Canicattì, Naro, Delia e Camastra. FOTO

 

Cimitero di Delia

Loading...

Canicatti – Stamattina, nella giornata della commemorazione di tutti i fedeli defunti, come ogni anno, un corteo è partito da corso Umberto per raggiungere il camposanto. In prima fila  le autorità civili, militari e religiose della città ed a seguire la folla.  Il gruppo ha attraversato via Nazionale e si è fermato nella parte centrale del cimitero, dove era stato  fatto installare un palco da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Vincenzo Corbo.

Alle 11 è cominciata la celebrazione eucaristica. Ad animare la messa quest’anno è stata la parrocchia san Diego e san Domenico. Parole forti quelle di don Salvatore Casà, che ha presieduto la funzione. Numerose le persone che hanno partecipato alla messa e tantissime quelle che hanno affollato il luogo di culto.

La giunta comunale per venire incontro alle esigenze dei cittadini e soprattutto delle fasce più deboli, anziani e disabili,  anche quest’anno ha attivato il servizio navetta. Chi ha voluto, infatti, ha potuto usufruire del trasporto urbano gratuito dal centro abitato al cimitero e viceversa, dalle 8 alle 13,30 e dalle  14 alle  18,30.

Per consentire il sereno svolgimento delle manifestazioni il sindaco Vincenzo Corbo e il comandante della Polizia Municipale, Diego Peruga, hanno disposto il divieto di circolazione stradale e di sosta nel tratto interessato al passaggio della sfilata ed in particolare in corso Umberto, piazza IV Novembre, via Capitano  Ippolito e via Nazionale.

Valentina Garlandi

 


 

Naro – Come ogni anno al cimitero comunale di Donna Ligara si sono riunite le autorità civili e religiose per presiedere alla cerimonia celebrata dal Priore della città Don Stefano Casa.

Un corteo con a capo una corona di fiori ha sfilato dall’ingresso nord del campo santo fino all’ossario dove è stata deposta in ricordo dei defunti che riposano nel cimitero narese.

La cerimonia si é svolta anche nel cimitero della vicina Camastra.

Gabriele Terranova

 


 

Delia – In occasione della “Commemorazione dei defunti”, come ogni anno, l’amministrazione comunale ha portato e deposto degli omaggi floreali sulle tombe dei caduti in guerra. Erano presenti il sindaco Gianfilippo Bancheri, il presidente del Consiglio Toni Di Caro, gli assessori Lillo Lo Porto e Antonio Gallo, i consiglieri comunali Angela Gallo, Luigina Drogo e Piera Alaimo, il maresciallo dei Carabinieri Luciano Ruggeri, il comandante della Polizia municipale Francesco Gianforcaro e il presidente della Protezione Civile di Delia Giuseppe Fazio.
Inoltre le istituzioni hanno sostato, pregato e deposto un mazzo di fiori sulle tombe di due profughi annegati nel “Canale di Sicilia” lo scorso 19 aprile e che sono stati accolti qualche settimane fa nel cimitero di Delia.
Come spiegato dal sindaco Bancheri “Abbiamo ritenuto giusto e corretto dare un segnale forte anche per queste due salme che riposano nel nostro cimitero. Le istituzioni devono fare la loro parte e questo segnale, chiaro e forte, andava dato anche se non era previsto nel cerimoniale del 2 novembre”.
Nel pomeriggio si è svolto il corteo che dal Municipio si è concluso all’interno del cimitero dove è stata celebrata una partecipatissima Messa.

Sebastiano Borzellino

Articoli Simili

Loading...
Copy
Su