Tu sei qui
Home > Attualità > Progetto Tartalife. un manuale didattico per far conoscere agli studenti la biologia della tartaruga marina

Progetto Tartalife. un manuale didattico per far conoscere agli studenti la biologia della tartaruga marina

caretta carettaIl Libero consorzio comunale – ex Provincia di Agrigento, promuove il “Progetto Tartalife”. Il settore Ambiente e Territorio, diretto da Bernardo Barone, si muoverà su due direttrici e cioè formazione ed educazione ambientale. Il progetto ha tra i suoi partner il Libero Consorzio Comunale (CNR-Istituto di Scienze Marine ente capofila).

Il primo passo del progetto consiste nella realizzazione di un manuale  didattico sul tema della biologia della tartaruga marina Caretta Caretta e sulle minacce e buone pratiche per la conservazione della specie in Italia e nel Mediterraneo, la cui redazione, bandita nelle scorse settimane, sarà affidata al vincitore della selezione riservata ai laureati in Biologia Marina, Scienze Biologiche, Scienze Naturali, Scienze ambientali, Ingegneria ambientale.

Successive sono invece le attività dello “Scopri-Tarta”, un programma di educazione ambientale riservato alle scuole elementari e medie di tutta la Sicilia e previsto nell’azione E3 del progetto Tartalife, il cui coordinamento è di competenza del Libero Consorzio Comunale. Il manuale redatto nella prima fase è destinato proprio alla formazione dei docenti delle scuole elementari e medie che parteciperanno a queste attività.

Va ricordato infine che il progetto “Tartalife – Riduzione della mortalità della tartaruga marina nelle attività di pesca professionale” è un progetto comunitario finanziato dall’Unione Europea con il contributo, pari al 75% del budget totale, dello strumento finanziario LIFE+ della Commissione Europea.

Pubblicità EuroBet

Articoli Simili

Su